Topic: 2024

Nuova presidenza per la Gelato World Cup

Nella foto sono ritratti l'ex presidente Giancarlo Timballo e il neo presidente Sergio Colalucci Nella foto sono ritratti l'ex presidente Giancarlo Timballo e il neo presidente Sergio Colalucci

 

Giancarlo Timballo passa il testimone al primo campione del mondo italiano della gelateria: Sergio Colalucci.

“Sono stati vent’anni bellissimi ma anche faticosi, sempre alla ricerca di arrivare all’eccellenza nell’organizzare l’evento più importante al mondo per il gelato artigianale. Non sono mai stato solo, la direzione attuale formata da Sergio Dondoli, Sergio Colalucci, Alessandra Pacini, Paola Franz e Claudia Santoro si è consolidata nella creazione della Gelato e Cultura srl, l’unica titolare del marchio e che ha accordi ufficiali con Italian Exhibition Group per i prossimi anni.

Alla loro devozione nei confronti di questo ambizioso progetto va tutta la mia stima e tutto il mio affetto, senza di loro e di altri colleghi che ci hanno aiutato negli anni nulla sarebbe com’è ora.” racconta Giancarlo Timballo, in carica di presidente della Gelato World Cup dal 2003.

Dopo aver organizzato e presieduto ben dieci edizioni della più grande manifestazione del gelato artigianale, lascia il posto al maestro gelatiere Sergio Colalucci, che è stato vicepresidente assieme a Sergio Dondoli. Vincitore della Coppa del Mondo della Gelateria nel 2006 e titolare nel 1990 dell’impresa di famiglia, approfondisce la sua conoscenza del mondo del Gelato, partecipando a numerosi corsi di formazione e studiando nel campo delle Scienze Alimentari. Si confronta con colleghi del panorama nazionale e internazionale del settore alimentare, collabora con i principali enti di formazione tra cui ALMA, CAST Alimenti, Carpigiani Gelato University. Non mancano poi diversi riconoscimenti per la valorizzazione, promozione e salvaguardia del gelato artigianale nel mondo

Continua così Giancarlo Timballo “La presidenza e quindi la promessa di dare continuità al progetto resta interna al gruppo e premia la competenza e l’assoluto attaccamento alla manifestazione di Sergio Colalucci, primo campione del mondo italiano della gelateria nel 2006 e poi sempre più impegnato nell’organizzazione. Da anni è uno dei formatori più importanti del settore, collabora nella ricerca e sviluppo con molte aziende della filera.
A pieno titolo è degno di continuare – nel segno della qualità – questo progetto nato nel 2002 da un gruppo di professionisti: assieme a me Alfio Tarateta, tutt’ora inserito nell’organigramma del concorso, Pierpaolo Magni, Eliseo Tonti e Luciana Polliotti. A loro va tutta la mia personale riconoscenza per avere avviato un processo virtuoso che ha dato nel tempo i frutti desiderati.”

Gelato World Cup

La Gelato World Cup è un evento organizzato da Gelato e Cultura e Italian Exhibition Group a cadenza biennale che, dal 2003, coinvolge i professionisti di gelateria, pasticceria, cioccolateria e scultura di ghiaccio provenienti da tutto il mondo offrendo un’occasione unica di confronto e stimolo professionale. Grazie alla vastissima visibilità mediatica, dà risonanza internazionale alle nuove tendenze nel settore della gelateria artigianale. Il concorso è organizzato e gestito con serietà, professionalità ed equità verso le Nazioni concorrenti e può vantare la partecipazione di un Comitato Mondiale d’Onore, rappresentato dai due presidenti di giuria. Sede storica e partner della GWC è SIGEP – The Dolce World Expo, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali e Caffè organizzato da Italian Exhibition Group presso il quartiere fieristico di Rimini.


L’Italia vince la Gelato World Cup 2024. Seconda Corea del Sud, terza Ungheria

Il podio della X Edizione della Gelato World Cup: al terzo posto l'Ungheria, al secondo posto la Corea del Sud, al primo posto l'Italia. Il podio della X Edizione della Gelato World Cup: al terzo posto l'Ungheria, al secondo posto la Corea del Sud, al primo posto l'Italia.

 

Rimini, 22 gennaio 2024 – Si è conclusa la terza e ultima giornata della Gelato World Cup, il campionato del mondo dedicato alla gelateria organizzato da Gelato e Cultura e Italian Exhibition
Group.

Primo posto per l’Italia, sul podio con Corea del Sud e Ungheria, rispettivamente seconda e terza. A decretare la vittoria, una giuria internazionale che ha valutato il gusto e quella dei team manager che si è occupata dell’aspetto artistico. Due i presidenti di giuria, quattro i commissari di gara.

La squadra italiana è così composta: Vincenzo Donnarumma, Rosario Nicodemo, Filippo Valsecchi, Domenico di Clemente e Davide Malizia.

Realizzate con grande maestria le prove di questa ultima giornata del mondiale: snack di gelato al cioccolato e gran buffet finale, in cui sono stati presentati tutti i lavori realizzati. Entrambe valutate per estetica, creatività e attinenza al tema scelto.

Premi speciali: premio della stampa per entrée gelato gastronomico all’Italia; fairplay award 2024 (riconoscimento per l’etica della professione) a Brasile e Corea del Sud.
Non è mancato da parte di IEG il Premio Speciale che quest’anno è andato a Giancarlo Timballo, presidente del comitato organizzatore.

Questa edizione è stata caratterizzata da un’inedita partnership tra Gelato World Cup e la World Association of Chefs’ Societies (Worldchefs): la giuria internazionale è stata composta proprio da cinque loro membri, precisamente il presidente Carlo Sauber (Lussemburgo), Ljubica Komlenic (Italia/Serbia), Gilles Renusson (USA, Francia), Ann Brown (Scozia), Brendan Hill (Australia).
Fondamentale l’utilizzo di un software per la registrazione dei punteggi dati e un corretto calcolo delle posizioni in classifica. “Desideriamo come sempre dare un carattere di assoluta precisione
allo svolgimento del tutto. Ricordiamo che la presenza del notaio Andrea Aquilina ratifica la totale ineccepibilità della gara”.

La Gelato World Cup è resa possibile dal sostegno di Anselmi, Babbi, Electrolux e Valrhona come platinum sponsor, Adamance e Carpigiani in veste di golden sponsor. Silver sponsor sono
Caffè Camardo e Medac; sponsor tecnici IFI, Frascheri, Paperlynen, Sara Creazioni, Sosa. Mistery sponsor, ossia i protagonisti delle mistery box di una delle prove di gara, saranno Anselmi, Babbi, Caffè Camardo, Frascheri, Norohy e Valrhona.

La classifica completa della Gelato World Cup 2024:
quarto posto Argentina
quinto posto Singapore
sesto posto Taipei cinese
settimo posto Perù
ottavo posto Brasile
nono posto Cina
decimo posto Germania
undicesimo posto Messico

Gelato World Cup: storia e prossima edizione

Torna nel 2024 la Gelato World Cup, alla sua decima edizione: un evento a cadenza biennale che, dal 2003, coinvolge i professionisti di gelateria, pasticceria, cioccolateria e scultura di ghiaccio provenienti da tutto il mondo offrendo un’occasione unica di confronto e stimolo professionale. Grazie alla vastissima visibilità mediatica, dà risonanza internazionale alle nuove tendenze nel settore della gelateria artigianale. Il concorso è organizzato e gestito con serietà, professionalità ed equità verso le Nazioni concorrenti e può vantare la partecipazione di un Comitato Mondiale d’Onore, rappresentato dai due presidenti di giuria. Sede storica e partner della GWC è SIGEP – The Dolce World Expo, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali e Caffè organizzato da Italian Exhibition Group presso il quartiere fieristico di Rimini.


Conclusa la seconda giornata della Gelato World Cup 2024, Colalucci: “Gara sempre più intensa. Al centro l’abilità dei gelatieri.”

Svariate coppette ripiene di gustoso gelato pronte per essere servite ai giudici della Gelato World Cup 2024. Svariate coppette ripiene di gustoso gelato pronte per essere servite ai giudici della Gelato World Cup 2024.

Monoporzione in vetro, scultura di ghiaccio, mistery box e gelato gastronomico: ecco le prove di oggi.

Rimini, 21 gennaio 2024 – Conclusa la seconda giornata della Gelato World Cup, il campionato del mondo dedicato alla gelateria organizzato da Gelato e Cultura e Italian Exhibition Group.

Monoporzione in vetro, scultura di ghiaccio, mistery box e gelato gastronomico: ecco le prove odierne del mondiale, alla sua decima edizione. “Rispetto alla giornata di ieri, si percepisce una maggiore tensione delle squadre: tutto deve essere sotto controllo, cosa non sempre facile tenendo conto della crescente pressione. Lo racconta Sergio Colalucci, commissario di gara. “Da quest’anno, poi, la giuria internazionale porta giudizi e punteggi sempre più oggettivi. Se un tempo erano i team manager delle squadre in gara a giudicare le uscite, oggi il rapporto è ben più impersonale, distaccato e oggettivo, ma certamente a favore di una meritocrazia libera da condizionamenti personali. Ecco che qui il livello professionale cresce ancora di più”.
E non sono mancate, in questo mondiale, le “difficoltà” del mestiere: “il gelato è un prodotto di difficile gestione, a livello di stabilità, temperatura, texture… Inoltre nella Gelato World Cup le squadre dimostrano di saper lavorare in condizioni impreviste grazie alla prova mistery box. Con ingredienti che vengono scoperti poco prima dell’inizio della prova di gara, non resta che mettere in gioco tutta la propria abilità”.

Uno scenario, quello della Gelato World Cup, che dimostra la bravura di tutto un comparto ma anche l’evoluzione del settore: “negli ultimi anni sta cambiando l’estetica di presentazione del gelato, stanno cambiando gli abbinamenti, ma soprattutto si può notare che tante nazioni che arrivano da tutto il mondo – rispetto all’Europa chiaramente – sono cresciute notevolmente, si sono affinate arrivando a un’eccellenza che è tipica del gelato artigianale italiano.”

Fondamentale l’utilizzo di un software per la registrazione dei punteggi dati e un corretto calcolo delle posizioni in classifica. “Desideriamo come sempre dare un carattere di assoluta precisione allo svolgimento del tutto. Ricordiamo che la presenza di un notaio ratifica la totale ineccepibilità della gara”.

Ricordiamo le squadre attualmente in competizione: Argentina, Brasile, Cina, Corea del Sud, Germania, Italia, Perù, Singapore, Taipei cinese, Ungheria e Messico, quest’ultimo in sostituzione dell’Austria, ritiratasi.

In attesa della finalissima che sarà domani lunedì 22 gennaio con le seguenti prove: snack di gelato al cioccolato e gran buffet finale.

Ricordiamo anche che è possibile seguire la gara in streaming attraverso l’app disponibile al sito sigep.it.

La Gelato World Cup è resa possibile dal sostegno di Anselmi, Babbi, Electrolux e Valrhona come platinum sponsor, Adamance e Carpigiani in veste di golden sponsor. Silver sponsor sono Caffè Camardo e Medac; sponsor tecnici IFI, Frascheri, Paperlynen, Sara Creazioni, Sosa. Mistery sponsor, ossia i protagonisti delle mistery box di una delle prove di gara, saranno Anselmi, Babbi, Caffè Camardo, Frascheri, Norohy e Valrhona.

Gelato World Cup: storia e prossima edizione

Torna nel 2024 la Gelato World Cup, alla sua decima edizione: un evento a cadenza biennale che, dal 2003, coinvolge i professionisti di gelateria, pasticceria, cioccolateria e scultura di ghiaccio provenienti da tutto il mondo offrendo un’occasione unica di confronto e stimolo professionale. Grazie alla vastissima visibilità mediatica, dà risonanza internazionale alle nuove tendenze nel settore della gelateria artigianale. Il concorso è organizzato e gestito con serietà, professionalità ed equità verso le Nazioni concorrenti e può vantare la partecipazione di un Comitato Mondiale d’Onore, rappresentato dai due presidenti di giuria. Sede storica e partner della GWC è SIGEP – The Dolce World Expo, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali e Caffè organizzato da Italian Exhibition Group presso il quartiere fieristico di Rimini.


Gelato World Cup 2024, a Sigep si sfidano i campioni di 11 nazioni

Dei concorrenti mostrano ai giudici la vaschetta decorata in occasione della nona edizione della Gelato World Cup.

 

Dei concorrenti mostrano ai giudici la vaschetta decorata in occasione della nona edizione della Gelato World Cup.

55 i concorrenti da tutto il mondo per questa emozionante e storica gara che taglia il traguardo della decima edizione. Tante le novità: regole più precise, una giuria internazionale e non solo.

 

Rimini, 15 gennaio 2024 – La Gelato World Cup, il campionato del mondo dedicato alla gelateria, scalda i motori: appuntamento a Sigep 2024 (alla fiera di Rimini dal 20 al 22 gennaio prossimi), nello scoppiettante contesto della Gelato Arena (Pad. A5)

Una competizione particolarmente importante, quella di quest’anno, che vede tagliare il nastro della decima edizione. E per questo anniversario, la gara porta con sé diverse novità. Regole ancora più certe e precise, una giuria internazionale: sono solo alcuni degli aspetti che caratterizzeranno la Gelato World Cup 2024, organizzata da Gelato e Cultura e Italian Exhibition Group.

“Stiamo delineando un grande appuntamento, un’edizione davvero indimenticabile” racconta Giancarlo Timballo, presidente Gelato World Cup. “Sono implementati alcuni ambiti rispetto al passato, soprattutto riguardo la sicurezza della gara; c’è una giuria in più, internazionale, che valuterà il gusto; ci sarà quella dei team manager poi che si occuperà dell’aspetto artistico. Due i presidenti di giuria, quattro i commissari di gara. Stiamo lavorando per un’edizione assolutamente irreprensibile.”

E proprio riguardo la giuria, per questa edizione arriva l’inedita partnership tra Gelato World Cup e la World Association of Chefs’ Societies(Worldchefs): la giuria internazionale sarà  composta proprio da cinque loro membri, precisamente Carlo Sauber (Lussemburgo), Ljubica Komlenic (Italia/Serbia), Gilles Renusson (USA, Francia), Ann Brown (Scozia), Brendan Hill (Australia).

“Siamo orgogliosi di avviare questa entusiasmante collaborazione con la Gelato World Cup, un evento che offre una così grande opportunità di competizione d’eccellenza e di cameratismo internazionale”, afferma RagnarFridriksson, amministratore delegato di Worldchefs, in una nota ufficiale. “Condividiamo l’impegno comune di valorizzare l’eccellenza delle cucine globali e di offrire opportunità ai professionisti in tutti i settori”.

La gara 2024 sarà coinvolgente e scenografica: un vero e proprio show. “Sarà possibile vivere lo spirito e l’importanza di questo evento; – ricorda Giancarlo Timballo – a collaborare alla decima Gelato World Cup, un team importante: siamo circa 100 persone.”

Gareggeranno 11 nazioni da tutto il mondo, con cinque concorrenti per ciascuna. Avremo quindi 55 concorrenti”, fa eco SergioDondoli, uno dei commissari di gara e vice presidente di Gelato e Cultura. “Siamo particolarmente felici di aver fatto le selezioni in tutto il mondo: è come un vero campionato di calcio, con protagonista uno dei prodotti artigianali più buoni e tipici dell’arte dolce italiana, il gelato.”

Per aggiudicarsi la vittoria, i partecipanti dovranno affrontare 7 prove di produzione gelato, 3 prove artistiche e la realizzazione di un buffet finale in cui ogni squadra esporrà tutte le prove sostenute. Ricordiamo che ad oggi le squadre in gara sono: Argentina, Brasile, Cina, Corea del Sud, Germania, Italia, Perù, Singapore, Taipei cinese, Ungheria e Messico, quest’ultimo in sostituzione dell’Austria, ritiratasi.

La Gelato World Cup è resa possibile dal sostegno di Anselmi, Babbi, Electrolux e Valrhona come platinum sponsor, Adamance e Carpigiani in veste di golden sponsor. Silver sponsor sono Caffè Camardo e Medac; sponsor tecnici IFI, Frascheri, Paperlynen, Sara Creazioni, Sosa. Mistery sponsor, ossia i protagonisti delle mistery box di una delle prove di gara, saranno Anselmi, Babbi, Caffè Camardo, Frascheri, Norohy e Valrhona.

Gelato World Cup: storia e prossima edizione

Torna nel 2024 la Gelato World Cup, alla sua decima edizione: un evento a cadenza biennale che, dal 2003, coinvolge i professionisti di gelateria, pasticceria, cioccolateria e scultura di ghiaccio provenienti da tutto il mondo offrendo un’occasione unica di confronto e stimolo professionale. Grazie alla vastissima visibilità mediatica, dà risonanza internazionale alle nuove tendenze nel settore della gelateria artigianale. Il concorso è organizzato e gestito con serietà, professionalità ed equità verso le Nazioni concorrenti e può vantare la partecipazione di un Comitato Mondiale d’Onore, rappresentato dai due presidenti di giuria. Sede storica e partner della GWC è SIGEP – The Dolce World Expo, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali e Caffè organizzato da Italian Exhibition Group presso il quartiere fieristico di Rimini.

Albo d’oro: i podi di tutte le edizioni

2020

1. Italia
2. Giappone
3. Argentina

2018

1. Francia
2. Spagna
3. Australia

2016

1. Italia
2. Spagna
3. Australia

2014

1. Francia
2. Italia
3. Polonia

2012

1. Italia
2. Francia
3. Svizzera

2010

1. Francia
2. Svizzera
3. Argentina e Marocco

2008

1. Italia
2. Francia
3. Svizzera

2006

1. Italia
2. Francia
3. Argentina

2003

1. Francia
2. Belgio
3. Italia